Home » Li.co.li » Pane Segalì

Pane Segalì

Posted by Feb 13,2016 0 comments

Pane Segalì

Pane segalì

 

Ultimamente sto leggendo un bellissimo libro sul pane, e nel suo interno c’è un interessante capitolo sulle farine. Tra le tante c’è la segale, una farina a me sconosciuta. Le sue proprietà benefiche sono tantissime, contiene tante fibre e vitamine, basso contenuto di calorie e tanto ancora. Ma la voglia di provarla è nata dopo una simpatica chiacchierata con una mia amica,che mi ha fatto notare come una nostra comune conoscenza e abituale consumatore di farina di segale, dimostrasse almeno dieci anni in meno della sua reale età.  Per me è bastato questo. Detto fatto, e vi dirò è proprio buono!

Ingredienti per due pagnotte di circa 400 gr. :

  • 350 gr di farina Segalì molino Moras ( contiene farina di segale, soia spezzata,semi di lino,germe di mais)
  • 150 gr di farina integrale
  • 100 gr di Li.co.li. (lievito madre in coltura liquida)
  • 10 gr di sale
  • 350 ml di acqua

Preparazione:

Ho setacciato le farine nella ciotola del robot con 250 ml di acqua presa dal totale e ho lavorato per qualche minuto l’impasto, lasciando in autolisi per un’ora. Passato questo tempo, ho aggiunto il li.co.li sciolto in circa 50 ml di acqua, aggiungendolo poco per volta al’impasto e mescolando a bassa velocità. Questa operazione va fatta con molta pazienza e calma, facciamo lavorare la macchina sempre a bassa velocità e aggiungendo i liquidi poco per volta, lasciando che l’impasto abbia il tempo di assorbire il li.co.li.. Dopo aver versato tutto il lievito, ho aggiunto l’acqua restante e alla fine il sale. Ho impastato ancora qualche minuto, fino ad  ottenere una massa liscia e molto morbida. Ho spento la macchina e con le mani unte di olio ho fatto tre serie di pieghe in ciotola a distanza di mezz’ora una dall’altra. Questa operazione serve a dare corpo e sostegno alla massa. Dopo le pieghe ho coperto la ciotola e lasciato lievitare per circa 12 ore a t.a. perchè in casa di notte ho circa 15° altrimenti se l’ambiente fosse più caldo avrei messo la ciotola in frigo. La mattina dopo ho ripreso l’impasto e versato sul tavolo “sporco” di farina di semola, ho diviso in due la massa e formato due filoncini che ho messo, avvolti da un telo di cotone spolverizzato con abbondante semola, in due stampi da plumcake, cosi da mantenere la forma e lasciato riposare ancora fino al raddoppio della massa, circa 10 ore. IMG_1349Trascorso questo tempo ho rovesciato i filoncini su di una teglia e fatto dei tagli in superficie, ho messo la teglia nel ripiano più basso del forno a 220° e spruzzato con l’aiuto di uno spruzzino la superficie del pane con dell’acqua. Ho cotto per 45 minuti, lasciando lo sportello leggermente aperto gli ultimi cinque minuti. Ho sfornato un pane profumatissimo e dal sapore rustico. IMG_1359Vi consiglio vivamente di provarlo perchè oltre a fare bene è anche super buono!

Leave Your Comment

Your name *

Your website

Your comment *

* Required Field