Home » Biscotti » Mustaccioli

Mustaccioli

Posted by Dic 22,2014 0 comments

Mustaccioli

Mustaccioli.

Cronaca di una giornata all’insegna della tradizione.

Oggi si è svolto a Santeramo il primo, di tanti appuntamenti, che l’associazione Santeramo trepuntozero sta organizzando. Il tema di oggi erano le ” mustazzedd ” biscotti con noci e cotto di fichi. Dolce che più tradizionale non si può!!! Un ringraziamento particolare va a due simpaticissime signore Anna e Francesca che hanno condiviso con noi i loro “segreti”. E come ogni corso che si rispetti avevamo anche lo sponsor, un azienda locale, Sensi di Puglia, che voglio ringraziare visto che grazie a loro è stato tutto possibile.

Ingredienti :

  • 1 kg di farina oo
  • 250gr di zucchero
  • 200gr di olio di oliva
  • 2 uova
  • 20gr di ammoniaca per dolci
  • mezza tazzina da caffè di latte ( per sciogliere l’ammoniaca )
  • 2 bicchieri abbondanti di cotto di fichi
  • 150gr di cioccolato fondente a pezzi
  • 300gr di noci a pezzi

Preparazione :

Iniziamo subito con lo spezzettare le noci e il cioccolato, in pezzi non troppo piccoli.

In una ciotola abbastanza capiente versiamo la farina setacciata, lo zucchero, le uova e l’olio. Iniziamo a mescolare il tutto.

Adesso aggiungiamo le noci, il cioccolato e il cotto. La quantità del cotto varia in base al gusto personale. Se si vuole un biscotto più morbido, allora dobbiamo abbondare con il cotto di fichi e ottenere un impasto molto morbido. Il risultato saranno biscotti un pò più bassi e schiacciati. Se vogliamo un biscotto più alto e meno morbido allora usiamo meno cotto di fichi e impastiamo in maniera più consistente (sono buoni in qualsiasi versione!). DSCF8947Adesso siamo pronti a formare i nostri mustaccioli. Con un cucchiaio preleviamo un pò d’impasto e con l’aiuto delle dita versiamo direttamente sulla placca formando una palla più o meno regolare della grandezza di una grossa noce.

 

DSCF8950Inforniamo a 180° per 15minuti. Per la verità questi li abbiamo infornati in un vero forno a legna, ma so benissimo che questo non è sempre possibile sopratutto per chi non vive a Santeramo. Quindi il nostro forno casalingo andrà benissimo. Sfornate e inebriatevi del loro profumo. Di un buono che non potete capire.

Un grazie speciale va a Gianluca Laselva l’ideatore di questa meravigliosa avventura.

Buon appetito.

 

Leave Your Comment

Your name *

Your website

Your comment *

* Required Field

  • Un pizzico di me

    Mi chiamo Gabriella, sono pugliese ma ormai da anni vivo a Trieste. Questo blog vuole essere un contenitore di tutte le mie ricette, vecchie e nuove, dei miei esperimenti culinari e di tutto quello che ho imparato. Ma soprattutto di quello che la vita mi vorrà ancora insegnare. Unico ingrediente che andrà ad amalgamare il tutto sarà il rispetto. Rispetto per il cibo, la sua stagionalità e la semplicità nel prepararlo. Non sono uno chef e ne mai lo sarò, sono solo un’amante della buona tavola e del buon vino che ha voglia di condividere questo con il mondo. Buon appetito e buona vita a tutti.
  • Join Socials

  • Articoli recenti

  • Commenti recenti

  • Le Bloggalline


  • L’Italia nel piatto

     

  • Associazione Italiana Foodblogger