Home » Dessert » Crostoli del ” Maestro”

Crostoli del ” Maestro”

Posted by Feb 02,2016 0 comments

Crostoli del ” Maestro”

Crostoli del ” Maestro”.

 

Io amo tutto quello che è fritto. Quando si parla di dolci fritti poi, mi viene sempre la bava alla bocca! Per carnevale non si può non preparare i crostoli, o frappe, o chiacchiere! Ma qualunque sia il modo in cui chiamate questo dolce, la ricetta perfetta è quella del ” maestro”. Il maestro in questione è il grande Iginio Massari, che con grande generosità ha donato a tutti noi la sua ricetta, e io non potevo non provarla. Vi assicuro, di una bontà unica e l’uso del marsala è fondamentale, gli dona quel gusto e profumo veramente particolare. Quindi non omettetelo.

Ingredienti :

  • 400 gr di farina manitoba
  • 100 gr di farina 00 per dolci
  • 175 gr di uova (circa 3/4)
  • 60 gr di burro
  • 60 gr di zuccher0
  • 50 ml di marsala
  • 5 gr di sale
  • 50 gr di esubero di li.co.li. (facoltativo e mia aggiunta )
  • olio di arachidi per friggere
  • zucchero a velo per decorare

Preparazione:

Setacciate le farine nel robot, aggiungete lo zucchero, il burro morbidissimo e iniziate a mescolare. Sbattete le uova con un pizzico di sale e aggiungetele alla farina. Sempre mescolando versate il marsala ( se anche voi avete deciso di aggiungere il li.co.li., allora va messo adesso insieme al marsala!) e alla fine il sale. Lavorate l’impasto fino ad ottenere una massa liscia e consistente. Avvolgete il panetto nella pellicola e lasciatelo riposare per un’ora. Trascorso questo tempo, riprendiamo l’impasto e prelevando piccoli pezzi, o con un mattarello o, come ho fatto io, con la macchina per la pasta, stendiamola il più sottile possibile. Con la macchina per la pasta sono arrivata all’ultimo bottoncino. Con un tagliapasta dentellato formiamo i nostri crostoli, facendo un taglietto anche al centro.IMG_1261Cerchiamo di farne una decina di pezzi e di friggerli immediatamente, per non far seccare troppo la pasta. Facciamo arrivare l’olio a temperatura, circa 170°, e friggiamo pochi crostoli alla volta, perchè la loro cottura è velocissima, questione di pochi secondi. Vedrete che si formeranno immediatamente enormi bolle, quindi fate molta attenzione quando le girate a non romperle. Ponetele su carta assorbente e a fine preparazione, quando saranno ormai fredde spolverizzatele con abbondante zucchero a velo.

Con questa dose ne vengono veramente tantissime, ma vi assicuro che sono buone per diversi giorni. Quindi non vi resta che mettervi al lavoro.

Buon appetito.

Leave Your Comment

Your name *

Your website

Your comment *

* Required Field